Come curare le unghie

//Come curare le unghie

Come curare le unghie

By |2018-09-23T18:00:31+02:00Aprile 29th, 2015|Blog|Commenti disabilitati su Come curare le unghie

Come curare le unghie

Le unghie sono una delle parti delle mani maggiormente esposte sia agli urti che agli agenti atmosferici e all’occorrenza parlano molto di noi e del nostro stile di vita.
Una cosa tuttavia è certa e cioè che devono essere curate perché sono sinonimo di ordine e bellezza.
Nel caso delle donne poi possono essere valorizzate con smalti, ricostruzioni, decorazioni ma sempre seguendo dei consigli per non sottoporle a stress cutanei.
Per curare nel modo giusto le unghie e bene non usarle in modo improprio, rischiando dei traumi come per esempio infilandole in fessure molto strette.
Non provate nemmeno a premere contro qualcosa perché non ne uscirebbero bene o potrebbero spezzarsi, in modo anche doloroso.
Esistono degli oli appositamente pensati per proteggerle e per ammorbidire le cuticole, che devono essere periodicamente spinte verso l’alto, per lasciare crescere liberamente la parte nuova dell’unghia.
Le unghie possono essere anche colpite da infezioni e micosi per questo è importante usare disinfettanti quando venite a contatto con superfici di luoghi ad alta frequentazione (per esempio i mezzi pubblici) e fare attenzione alle piccole ferite che si creano ai lati.
Questo vale anche per le unghie dei piedi che devono essere protette da scarpe traspiranti e non troppo strette.
In piscina indossate sempre delle scarpe antiscivolo anche per le parti comuni come le docce.
Le unghie vanno periodicamente sottoposte a manicure e pedicure o comunque devono essere tagliate in modo che non siano arrotondate ai lati o troppo corte.
Questo infatti potrebbe provocare la classica unghia incarnita che, nei casi più gravi, deve essere trattata chirurgicamente per essere risolta.
Non sottovalutare eventuali modifiche di forma e colore in quanto le unghie sono un’importante segnale talvolta correlato a delle patologie, come l’artrite psoriasica che si manifesta con la deformità e la desquamazione delle unghie.
Se queste modificazioni persistono fate una visita da un dermatologo.
Se le unghie sono fragili evitate di mangiarvele e non infierite sulle pellicine ai lati. Usate piuttosto un taglia unghie o una forbicina con le punte per eliminarle.
Per curare le unghie e abbellirle potete eseguire la ricostruzione con tip, con le cartine o solo applicando un gel, soprattutto se non riuscite a farvele crescere.
Tuttavia fate attenzione a non esagerare con le ricostruzioni in quanto il gel usato frequentemente e i vari prodotti, comunque chimici, potrebbero risultare aggressivi sul lungo periodo, perché l’unghia non “respira” in modo naturale.
Per rafforzare le unghie fragili il consiglio è quello di tenerle corte e con la punta quadrata, in modo che non si spezzino.

Potete rinforzarle anche applicando un semplice smalto trasparente.

Se notate che le vostre unghie continuano ad avere uno spessore molto sottile e si piegano facilmente o si spezzano, potete chiedere consiglio al vostro dermatologo di fiducia e informarvi sulla possibilità di assumere la biotina, una sostanza adatta allo scopo.
Una volta a settimana il consiglio è quello di usare una crema nutriente da applicare la sera.
Se le vostre unghie sono particolarmente sfibrate indossate dei guanti di cotone che intensificheranno l’effetto della crema.
Anche la dieta influisce sull’aspetto e sulla salute delle unghie che solitamente perdono tono nei casi di carenza di calcio.
Introducete quindi nella vostra dieta latticini, verdure con foglie di colore verde scuro, legumi, frutta secca, erbe aromatiche (prezzemolo, basilico, menta, salvia, ecc), e infine acqua.
Bevete almeno 2 litri di acqua al giorno, non solo perché contiene calcio ma anche perché è importantissima per l’idratazione dell’intero organismo.
Con questo tipo di alimentazione vedrete migliorare anche l’aspetto dei vostri capelli.
Per chi soffre di onicofagia (mangiarsi le unghie) applicate un gel all’aloe vera che, oltre ad avere un potere emolliente, ha un sapore particolarmente amaro che inibirà questa dannosa abitudine.